Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici

12 Gennaio 2016
1102 Views

Da qualche anno a questa parte, le strade delle nostre città si sono riempite di runners che svicolano in mezzo al traffico, saltando da un marciapiede all’altro con rara agilità. Tanti sforzi ma inutili, anzi  controproducenti secondo i medici: perché correre per strada può fare male. Soprattutto nelle grandi città inquinate.

correre in strada fa male

Mentre l’attività aerobica (come correre) è una delle chiavi per uno stile di vita sano, l’inquinamento atmosferico e l’esercizio fisico sono una combinazione malsana. Ciò è particolarmente vero se soffri di asma, diabete, malattie cardiache o polmonari o malattie respiratorie. Anche quando non ti stai allenando, l’esposizione all’inquinamento atmosferico può causare problemi di salute. Ma nella combinazione di inquinamento atmosferico e di esercizio, i potenziali problemi di salute aumentano.

Perché correre in strada fa male

Una delle ragioni di questo aumento del rischio dipende dal fatto che nell’attività aerobica e nel correre, di solito inali più aria e respiri più profondamente nei polmoni. E perché è molto probabile che durante l’esercizio fisico respiri con la bocca, e l’aria non passa per le narici, che normalmente filtrano particelle inquinanti presenti nell’aria.

Rischi dell’inquinamento atmosferico

I problemi di salute associati con l’inquinamento atmosferico includono:
•    Danni alle vie aeree dei polmoni
•    Aumento del rischio di sviluppo di asma
•    Peggioramento dell’asma esistenti o altre malattie polmonari
•    Aumento del rischio di infarti e ictus
•    Aumento del rischio di morte per cancro ai polmoni e malattie cardiovascolari.

Le cose da fare per evitare rischi

Per limitare gli effetti dell’inquinamento atmosferico sul tuo esercizio fisico:
•    Monitora i livelli di inquinamento atmosferico della tua città. La maggior parte dei comuni hanno un sistema per gli avvisi di inquinamento atmosferico. Contatta l’ente di controllo dell’inquinamento atmosferico locale o statale, un ospedale locale o il medico per informazioni. Le stazioni radiofoniche e televisive e i giornali spesso riferiscono sulla qualità dell’aria.
•    Evita l’attività fisica all’aperto o riduci l’intensità e la durata del tuo esercizio all’aperto quando un avviso sulla qualità dell’aria è stato emesso (per esempio recentemente a Milano, Romame Napoli quando è stata anche vieteta la circolazione delle auto). 
Evita anche le attività all’aperto, quando i livelli di inquinamento tendono ad essere più alti, che spesso è a mezzogiorno o nel pomeriggio. Anch l’esercizio nelle ore di punta può esporti a una maggiore quantità di inquinamento.
•    Evita le zone ad alto inquinamento. Gli ambienti urbani e le aree esterne fumatori hanno anche livelli di inquinamento più elevati. Se possibile, evita questi tipi di aree quando ti eserciti.
•    Esercitati al chiuso. Varia la tua routine con attività al coperto, soprattutto nei giorni di qualità dell’aria (per esempio quando non piove da giorni). Se hai l’asma, il diabete o una malattia respiratoria, consulta il medico su quando è meglio allenarti.

Fonte: Mayo Clinic

Potrebbero interessarti:

Correre in strada fa male. Parola di medici